martedì 17 aprile 2018

L'elogio del bio

Eccoci quà. Siamo a cercare di far luce su una mia affermazione nel post di ieri sul mio profilo di Facebook. alcune tra le mie amicizie più stimate si sono sperticati, nel darci la loro visione della cosa, ersonalmente sono grato a tutti coloro che hanno compreso che il mio tentativo di aprire una discussione su questo argomento e, ne sono certo, altri hanno letto gli interventi e torneranno a leggere con noi per capire dove volevo andare a parare. Intanto diamo uno sguardo al mio post in questione: Oggi discuto con mia moglie sul controverso fatto che io affermo che una società basata su falsi valori, produce una falsa cultura: io affermo che NON esiste il bío...la denominazione "biologica" è un'invenzione... Voi cosa ne pensate?   Ci sarebbero da leggere i post degli amici per far comprendere a chi legge questo articolo senza averli letti su FB, ma facciamo prima se chi è interessato fa un salto sul mio profilo e se li legge, di qualcuno però mi riprometto di riportarne almeno degli stralci  per rendere più comprensivo l'articolo stesso. Dunque come potete leggere "una società basata su falsi valori, produce una falsa cutura..." Io NON parlo della produzione o meno di prodotti biologici e NON dico che il biologico ci sarebbe ma poi i furbi fanno truschini  sulla pelle dei consumatori che pagano di più prodotti falsamente biologici. Io sostengo che è un valore falso creato per deviare, falsare la nostra percezione del significato. Diamo uno sguardo a cosa ci dice il vocabolario ufficiale della lingua italiana:... agricoltura biologica : di coltura agricola eseguita senza l'utilizzo di sostanze chimiche ....- Ecco questo è il punto:  senza utilizzo di sostanze chimiche. Quindi prima dell'applicazione della chimica in agricoltura, TUTTI I PRODOTTI DELLA TERRA ERANO ASSOLUTAMENTE BIOLOGICI! Abbiamo scoperto l'acqua calda vero? Quindi dobbiamo partire dal fatto che fino a quando non ci hanno insegnato ad usare veleni, diserbanti e concimi chimici, NOI VIVEVAMO DI PRODOTTI ASSOLUTAMENTE NATURALI E BUONI. DOPO, i prodotti avrebbero dovuti essere divisi tra prodotti naturali sani e prodotti avvelenati. Qui non parliamo del fatto che alcuni passano prodotti su cui, non rispettando la legge, le utilizzano ma vendono come biologico un prodotto che non rispetta il canone. Il punto è che presuppone l'utilizzo della chimica che renderebbe il prodotto, non biologico, ergo, non naturale. Capite AMICI? quando hanno cominciato con i prodotti chimici ad inquinare, si sarebbero dovuti vendere i prodotti NATURALI a prezzo intero e quelli AVVELENATI con la scritta come sui pacchetti di sigarette" ATTENZIONE, NUOCE ALLA SALUTE"  Quindi la PAROLA "BIO" non sarebbe mai dovuta nascere. Sopratutto dopo che i prodotti chimici ci hanno completamente inquinato le terre (non solo quella "del Fuoco") i corsi d'acqua e l'aria. Come giustamente dice il mio amico Giovanni Rogolino, il quale nel suo post ne parla senza assolutamente fare riferimento alle guerre che continuamente girano a poco più di 100km dal nostro Paese e sulle quali nessuno pone l'attenzione. Come, ci arriva la sabbia del Sahara e non la chimica o le radiazioni delle bombe dalla Siria e dalla Palestina? O come dice il mio amato amico Michele Spallone: Il Bio non c'è, ma solo perchè quelli continuano a truccare il gioco, per cui ci sarebbe ma...non si vede...." Ancora più drastico il caro Leonardo Schiavone; ...Ci sarebbe e sarebbe buono, ma in realtà non c'è neppure quando crediamo che ci sia...." Mentre un discorso diverso devo fare su una persona che stimo molto ma con il quale non ho, ancora, avuto il piacere di prendere un caffè...Giuseppe Alessandria: Il bio c'è, abbiamo bisogno che ci sia, ed invita a non mollare sul controllo del prodotto per non fare come gli incoscienti che fumano tanto tutti moriamo..." Ecco. Io volevo dimostrare questo: ci hanno talmente fottuti che usiamo tutti una parola che ci hanno dato in pasto per classificare certi prodotti (falsi o meno) come superbi prodotti naturali da super pagare in quanto "bio" e non una parola per quelli prodotti con aiuti chimici o peggio. Parlando di prodotti "bio"  abbiamo idea che tutti gli altri siano semplicemente "naturali", mentre se avessimo chiamato da sempre quelli buoni naturali, come avremmo dovuto chiamare quelli altri se non "AVVELENATI"?