domenica 12 febbraio 2012

Il pane del paese

Una volta il pane di San Paolo era pane asimo ( basso e duro) perche era senza lievito, ognuno lo faceva per conto proprio e le persone non avevano molti rapporti ( perchè nel nostro paese, la gente arrivava da ogni paese del Gargano e della Puglia, non erano amici) nessuno parlava con i vicini di casa e si litigavano per ogni cosa. Un giorno, una giovane appena sposata, doveva fare il pane per il marito,dopo aver impastata la pasta dal mattino, se l'era dimenticata di portarla al forno. La sera, prima che il marito rincasasse dal lavoro nei campi, si ricordò del pane e corse alla cesta che aveva coperto con una tovaglia e trovò che la pasta si era guastata. si era gonfiata e sapeva di aceto...Non aveva tempo di fare altra pasta, così accese il fuoco e mise quella pasta in forno. Il pane c...he ne uscì era molto più buono di quello duro che faceva la gnte prima, aveva scoperto il lievito, così da quel giorno non era più necessario fare il pane tutti i giorni, perchè ilpane lievitato durava diversi giorni, ma bisognava avere sempre della pasta "guasta " del giorno prima per mantenere vivi i batteri del lievito. Allora le donne delle strade si misero d'accordo che il pane lo facevano un giorno per uno, ed inventarono la "levatina" (a luatin) e se la passavano dall'una all'altra e così diventarono amiche e nessuno litigava più con le altre, perchè se no non avrebbe pià potuto fare il pane buono. Per questo motivo il pane del nostro paese è il più buono di tutti i pani d'italia, perchè oltre ad essere fatto di buona farina, è fatto anche di grande amicixia tra le persone.