martedì 4 settembre 2012

L'incontro coi consiglieri di Giaveno

Gli amici di Julius e Fransisca, incontrano al bar L'Incontro, giovedì sera alle 20,30, i Consiglieri di minoranza eletti nel Comune di Giaveno. Lo faranno nello spirito e nel rispetto per le cariche elettive che essi ricoprono ed anche perchè la nostra petizione che chiede la Cittadinanza Onoraria per i nostri due giovani amici, è un atto che vorremmo fosse partecipato da tutto il Consiglio del paese e non da una parte contro l'altra. Questa testimonianza di solidarietà e di amicizia insomma, si deve alzare dai cuori, in accordo con i cervelli, di tutta la gente del nostro bellissimo Comune. Abbiamo raccolto un numero importante di firme, oltre 2000 tra quelle in piazza e quelle sulla piattaforma di Change.org, che testimoniano come il problema, visto dagli occhi delle persone, assume colori meno lugubri e banditeschi dell'applicazione alla quali costringe la legge attuale sull'immigrazione. Intendiamo mettere a conoscenza delle nostre proposte i consiglieri di minoranza delle nostre motivazioni, così come lo abbiamo fatto col sindaco. Condivideremo con loro le proposte delle nostre iniziative da prendere nei mesi prossimi affinchè sia chiaro a tutti che Giulio e Francesca, dal nostro paese, non spariranno. Non saranno cacciati e spinti alla clandestinità. nel mese di ottobre vorremmo organizzare proprio a Giaveno, una giornata di musica a sostegno dei ragazzi, una giornata di festa dell'antirazzismo. Sogniamo di riuscire ad abbinare proprio in questa importante giornata (sarebbe la prima volta in questa nostra Valsangone) un dibattito importante su questo tema. Chiediamo perciò a tutti coloro che sono in grado di darci una mano, di prendere contatti con il gruppo del Amici di Julius e Fransisca https://www.facebook.com/groups/106212556192478/
Un aiuto importante ce lo aspettiamo da tutti coloro che potrebbero partecipare in forma attiva come musicisti, cantanti, gruppi musicali e oratori, partecipanti al convegno. Nella riunione con i consiglieri sarà proposta una data certa che sarà inserita in questo scritto appena determinata. Vorremmo portare a Giaveno il cuore solidale della gente. Contiamo di riuscirci. Certo che vorremmo che in tutto questo ci fosse coinvolto l'intero Comune, ma dall'amministrazione noi stiamo aspettando una risposta alla nostra domanda. Noi auspichiamo che sia positiva e di poterla festeggiare tutti assieme, ma in ogni caso la giornata va organizzata e per questo bisognerà prepararci. Ci saranno delle spese, occorre che si raccolgano dei soldi, invitiamo fin d'ora chi volesse contribuire a farlo usando l'iban dell'Associazione Culturale Emigranti Sanpaolesi nel Mondo che tutela i ragazzi dal loro arrivo e che insieme ad Alua ha lanciato la petizione IT84B0335967684510300015106 
Sappiamo che stiamo chiedendo altro che una firma, ma i ragazzi necessitano di vestiti adatti al nuovo inverno e quelli della solidarietà raccolti l'anno scorso, qualche taglia, in più o in meno, non sono adatti ad una vita decente.